L' EDC più Completo, tutti i miei First AID, Trattamento Ferite, Bags

L' EDC più Completo, tutti i miei First AID, Trattamento Ferite, Bags

In questo video mostro principalmente il mio EDC più completo, la scatola metallica dentro la pouch l’ho pagata 10 euro, è la stessa usata da Extrema Ratio per il “Kit Survival Ontos” da 150 euro!!! Pazzi! Inoltre la mia pouch ne contiene due di scatole! Ho speso quanto due settimane di cappuccini. Ma sappiamo oramai quanto Extrema Ratio sia un brand troppo discutibile, per non dire di molto (ma molto) peggio.

Anzitutto ringrazio la mia compagna perché realmente mi ha dato la dritta per i “dischetti di cotone” che chiaramente non glie l’ho fregati ahahah!

Inoltre ho mostrato tutta una velocissima carrellata su i miei First AID, vari modelli di contenitori per EDC (in stile americano in scatole metalliche per kit survival… e quelle “arrangiate” che si trovano nei bar per la liquirizia, altri contenitori come quello a tubo/capsula per le immersioni riconvertito in Kit Medico da “Speleologia Leggera”, alla scatola impermeabile Tribord… fino al classico First Aid a borsello rosso ideale per lo zaino.

Ognuno di essi è indicato per una specifica situazione, per questo ne ho molti.

Inoltre ho voluto ricostruire una simulazione di primo soccorso per mostrare come medicare una ferita profonda, realizzando i cerotti a farfalla qualora non li abbiamo. Servono giusto per fermare il sangue per poter raggiungere il più vicino pronto soccorso dove vi metteranno (se necessario) i veri punti di sutura.

Dulcis in fundo… ho mostrato due borselli tattici M.O.L.L.E. della MFH che non sono niente male per contenere moltissimo materiale da sopravvivenza. Soprattutto quello a forma di piccola borsa… dentro centra il mondo!

i maggiori presidi all’interno dei miei First AID Kit sono ovviamente i cerotti di varia grandezza, garze sterili, forbici, pinzette, preservativi, soluzioni fisiologiche, compresse di garza, “penne” per trattare le punture di insetti, cotton fioc, cicatrizzanti, amuchina per igienizzare le mani, guanti di lattice, guanti in vinile, spille da balia, analgesico, antidolorifico, integratore di potassio e magnesio, bustine di zucchero, laccio emostatico, cerotti per favorire la respirazione tramite un principio meccanico e non farmacologico, cerotti a farfalla, rocchetto di nastro adesivo telato (presidio medico) ed altro ancora come le FORBICI EMT (Emergency Medical Technician) e la coperta isotermica.

Chiaramente ogni presidio cambia a seconda del tipo di contenitore First Aid Kit e della tipologia di impiego.

Per quanto riguarda gli strumenti EDC che utilizzo molto spesso sono: fascette di plastica da elettricista di varia grandezza e lunghezza, accendino classic e mini, accendino Zippo, acciarino al ferro cerio, matita con nastri arrotolati sul gambo (telato, americano e isolante), fischietto Fox-40 bitonale senza sfera da 115 decibel, guaine termo-restringenti, forbici alesatrici Beta, pinza multitool Gerber Dime, fiammiferi e minerva, spille da balia, StarLight, piccole torce, lampade frontali Petzl Tikka e Tikkina (Hybrid Concept), caramelle al mentolo, pezzi di Paracord, occhiali polarizzati, moschettoni in acciaio inox e molti altri oggetti… come ad esempio il Key-Bar (costruito artigianalmente dal sottoscritto).

Anche in questo caso tutto varia a seconda del contenitore e soprattutto nel campo di impiego.

GRAZIE

Marco Christian Salvati
( Escursioni Estive – Survival & Explorations )

—————————-